lunedì 2 maggio 2016

Recensione: "Quindici Minuti" (The Rewind Agency Vol. I) di Jill Cooper (Dunwich Edizioni)

Cari astronauti,
questo mese ho avuto pochissimo tempo per leggere, purtroppo, e oggi è l'ultimo giorno utile alla partecipazione per la sfida di Aprile de Le Parole Segrete di Gaia!
Aprile prevedeva la lettura di un libro "con una copertina che ti piace molto", e io con questa copertina ho avuto una specie di colpo di fulmine, oltre ad essere irrimediabilmente attratta dalla trama, data la mia passione per i viaggi nel tempo!




Titolo: Quindici Minuti (The Rewind Agency Vol. I)
Autrice: Jill Cooper
Casa editrice: Dunwich Edizioni
Genere: Techno-Thriller / Young Adult
Data di pubblicazione: 26 febbraio 2016
Formato: ebook
Pagine 234
Prezzo 3,99
Link per l'acquisto: amazon


Sinossi:
Quindici minuti. È tutto ciò che la Rewind concede a una persona quando viaggia nel passato, ma per Lara Crane è abbastanza per trovare sua madre e impedirne l’assassinio nel corso di una rapina avvenuta dieci anni prima. Ma la storia che le è stata raccontata per tutta la vita è una menzogna. Quando Lara viene colpita dal proiettile che avrebbe dovuto uccidere sua madre, il suo futuro cambia per sempre: nuova casa, nuovi amici e nuovo ragazzo. E ora suo padre è in prigione. In una linea temporale che non riesce a comprendere, Lara sta per commettere un errore fatale e dovrà confrontarsi con un avversario che conosce molto bene… perché fa parte della sua famiglia.


Le recensioni e gli articoli di Universi Incantati


Ho letto questo ebook in pochissimo tempo: avvincente e adrenalinico.
E' una di quelle storie da cui non ci si riesce a staccare perché alla fine di ogni capitolo si scopre un nuovo tassello utile a risolvere l'enigma, oppure ne segue una rivelazione; insomma, alla fine di ogni capitolo mi son ritrovata ad esclamare qualcosa del tipo: "noooo! Non ci credo!" oppure: "Oddio? E adesso?" in un crescendo di pathos, curiosità, e colpi di scena.

L'autrice non si perde in fronzoli e fin dal primo capitolo ci mostra la protagonista Lara Crane pronta a viaggiare per l'ennesima volta nel tempo nel tentativo di salvare sua madre dall'assassino; una breve panoramica della vita attuale, e nei capitoli successivi siamo già catapultati in quella che è la sua nuova vita, la conseguenza del passato da lei modificato nel momento in cui è riuscita nell'impresa di salvare la madre.
E' immediato per noi, ma non altrettanto facile per lei:

Quest'uomo - questo sconosciuto che mi aspettavo fosse mio padre - mi bacia la fronte e sorride come se mi conoscesse, come se mi avesse cresciuto lui. [...] Controlla il suo orologio d'oro. E' l'immagine della perfezione, dal completo grigio alle scarpe italiane. Non so quale sia il suo nome, ma è
bellissimo, e lo odio. E' colpa sua se papà se n'è andato. Ho salvato la mamma per me e per mio padre, non per questo tizio, chiunque sia. Potrebbe essere Satana in persona, per quanto ne so. Non lo accetterò mai.



L'aspetto più interessante del libro è che la protagonista ricorda la vita che aveva prima, quella in cui la mamma era morta, lei era fidanzata con Rick ed era in miseria col padre, ma i flashback di questo passato si alternano a quelli del passato della realtà in cui lei è ora, con la mamma ancora viva che ha un nuovo marito, da cui ha avuto altri due figli, gemelli, in una nuova famiglia che è anche benestante, ed è fidanzata con Donovan che è l'opposto di Rick.
C'è una netta differenza tra le due vite, e la palese testimonianza è che il classico belloccio americano Donovan non guarderebbe la Lara umile e semplice della precedente linea temporale, così come Rick snobba ora la Lara griffata e ricca.
Inoltre, diversamente da quanto la protagonista afferma in quell'estratto, ben presto i ricordi di questa nuova linea temporale finiscono col portare sentimenti inaspettati per le persone da cui è attualmente circondata (il patrigno in primis) ma c'è anche da dire che, in questa realtà, il padre naturale è finito in prigione accusato d'essere colui che ha provato ad assassinare la moglie! Ciò spingerà Lara ad andare alla ricerca del vero assassino, indagando persino su sua madre che si rivela essere fin troppo assente. Lei che sperava di riaverla con sé, si rende conto che questa donna è ora tutta presa dai fratelli più piccoli (il che scatena gelosia) e dal nuovo lavoro che, tra l'altro, è proprio alla Rewind Agency.

Un altro aspetto interessante è che questo libro non è focalizzato sulla classica storia d'amore: poco importa a Lara di Rick e Donovan; è disposta a sacrificare il rapporto che ha creato con entrambi pur di avere l'amore della madre; era piccola quando l'ha persa.
L'amore di Lara per la madre è viscerale, esistenziale, disperato. Mi ha fatto provare tenerezza nei suoi confronti, e una gran voglia di andare ad abbracciare la mia mamma!
Il libro è infatti incentrato sul bisogno d'affetto, sulla necessità della protagonista di riavere la sua famiglia: la madre prima, e il padre poi. E non solo!
Gli antagonisti faranno leva proprio sugli affetti per tenere in pugno Lara...

Ciò che non vi ho ancora detto, ma che appare chiaro fin dal primo capitolo, è che la Rewind Agency dice che quando si va nel passato non si riesce a interagire con persone né oggetti; si è come degli ologrammi. Ma Lara ha la straordinaria capacità d'intervenire su tutto ciò che la circonda, e questo fa di lei un essere speciale, quasi un'arma, perché c'è anche chi vorrebbe cambiare il passato per ben altri propri scopi personali, ma non vi dirò altro per non cadere negli spoiler.

Scritto con uno stile lineare, fluido, dettato da una voce in prima persona e descrittivo nell'essenziale, questo libro non può fare a meno di ricordare la trilogia de "Ritorno al Futuro", ma solo a un'occhiata superficiale.
Va precisato che si tratta di un moderno thriller che verso gli ultimi capitoli diventa improvvisamente techno, sensazionale, un po' in stile fumetti coi supereroi, ma con un rimo degno dei migliori film d'azione. Regala una sorpresa dietro l'altra, dove l'epilogo non fa eccezione.
Non vedo l'ora di leggere il seguito: sono veramente curiosa.


Il voto di Universi Incantati:




2 commenti:

  1. Ciao! Questo libro mi ispira moltissimo, la cover è fantastica =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! :D Anche a me ha colpito particolarmente la copertina! E sì, te lo consiglio: una lettura piacevolissima, intrattenimento puro!

      Elimina

Lascia una traccia di te nello spazio! Io la seguirò, e ti risponderò :)

La mia serie Urban Fantasy / Paranormal Romance / Sci-Fi