I miei libri


martedì 19 settembre 2017

Segnalazione libri Fantasy, Fantasy Orientale e Young Adult di Francesca Angelinelli

Cari astronauti,
questo pomeriggio ho in serbo per voi una serie di segnalazioni: vi presento, infatti, tutti i libri pubblicati da una stessa autrice!

Rubrica dedicata alle segnalazioni
di autori emergenti e case editrici
(per la tua segnalazione, scrivimi)

Si tratta di Francesca Angelinelli, autrice italiana appassionata dell'Oriente al punto da sceglierlo come ambientazione per tre dei suoi quattro libri.
Pronti a scoprirla?




Titolo: Chariza. Il soffio del vento
Autrice: Francesca Angelinelli
Serie: Ryukoku Monogatari – Le avventure di Chariza
Editore: Self-Publishing
Genere: Fantasy Orientale
Data di uscita: 1 Dicembre 2015
Formato: cartaceo ed ebook
Pagine: 554
IBSN: 9788893216906
Prezzo: € 19,90 cartaceo / € 3,99 ebook
Link per l'acquisto: amazon

Un fantasy imperdibile: colpi di scena, pathos e suspense in un unico libro!
Un’avventura tra guerrieri, demoni, cortigiane e sovrani per le vie di un impero antico.

Il nemico intesse il suo oscuro progetto senza mostrarsi: vuole mettere in pericolo il Drago d’Oro, la sua discendenza e la pace nel Regno.
Il compito di proteggere Suzume, unica speranza per il futuro del Regno, è affidato a Chariza.
Lei è la combattente più valorosa che esista, ma è marchiata dal peccato, poiché è anche una traditrice e un’assassina; la maledizione della Dea Sole, la spinge a desiderare ciò che è prezioso.
Riuscirà la migliore guerriera a salvare l’Alleanza?
Sarà in grado di affrontare il proprio passato, rompere la maledizione che incombe su di sé e proteggere Suzume dal nemico?

La nuova edizione contiene i romanzi “Chariza, il soffio del vento” e “Chariza, il Drago Bianco”.


Sinossi:
Un misterioso nemico trama nell’oscurità mettendo in pericolo il Drago d’Oro, la sua discendenza e la pace nell’intero Si-hai-pai. Chariza è la migliore combattente dei Monti Sacri, ma è anche un’assassina e la traditrice su cui ricade la maledizione della Dea Sole che la porta a desiderare ciò che c’è di più raro e prezioso. A lei, donna affascinante e in lotta con se stessa e il proprio passato, verrà affidato l’incarico di proteggere dalle insidie del nemico il piccolo Suzume, unica speranza per il futuro del regno e dell’Alleanza.
Preparatevi ad incontrare guerrieri, demoni, cortigiane e sovrani in un viaggio che vi condurrà lungo le strade di un grande e antico impero. I profumi dell’Estremo Oriente inebriano leggendo una storia in cui azione e suspense, introspezione e sentimento sono dosati con sapienza.
“Chariza. Il soffio del vento” raccoglie i romanzi precedentemente editi come “Chariza, il soffio del vento” e “Chariza, il Drago Bianco” in una nuova, rivista e affascinante veste.








Titolo: Haibane
Autrice: Francesca Angelinelli
Editore: Self-Publishing
Genere: Fantasy Orientale
Data di uscita: 16 Novembre 2015
Formato: cartaceo ed ebook
Pagine: 294
ISBN: 978-8891185754
Prezzo: € 13,51 cartaceo / € 2,99 ebook
Link per l'acquisto: amazon


Sinossi:
Sainan, signora di Haibane, deve difendere i suoi possedimenti dalle mire dell'arrogante Shigemori Furi, signore del feudo confinante. Per farlo è disposta anche a vendere l'armatura di suo padre e a implorare l'Imperatore. Tuttavia, quando Shigemori la fa rapire e portare nel proprio castello, sembra che non ci sia altra alternativa che gettarsi sulla propria spada per difendere l'onore. Eppure, tra quelle mura ostili, troverà l'aiuto inaspettato di Itachi Furi, figlio adottivo di Shigemori. Cosa nasconde la memoria compromessa del giovane guerriero? Itachi, infatti, non ha i modi odiosi del padre e sarà disposto a rinunciare a ogni cosa pur di salvarla. Tra amore e avventura, un altro viaggio nel magico impero dello Si-hai-pai, avvolti da demoni furiosi, misteriose sacerdotesse e oscure maledizioni...








Titolo: Shinigami&Cupcake
Autrice: Francesca Angelinelli
Editore: Genesis Publishing
Genere: Urban Fantasy / Fantasy orientale
Data di uscita: 30 Gennaio 2016
Formato: cartaceo ed ebook
Pagine: 520
ISBN: 978-6188293397
Prezzo: € 12,60 cartaceo / € 3,99 ebook
Link per l'acquisto: amazon


Sinossi:
Minami è una giovane e promettente pasticcera, che sceglie di trasferirsi a Tokyo per crescere professionalmente. Ma la vita nella capitale si rivela fin da subito più avventurosa di ogni sua aspettativa. Le giornate di Minami non saranno scandite solo dalla preparazione di deliziose cupcake al cioccolato, ma anche dalla caccia al demone che perpetrando riti occulti sacrifica giovani donne che come lei hanno il poteri di interagire con gli spiriti. Affianco a Minami, per riportare l’equilibrio nel mondo degli spiriti, vi sarà uno shinigami ribelle e innamorato, totalmente incurante delle regole poste dal signore dell’aldilà.
Tra avventure al limite dell’impossibile, sentimenti improvvisi, sacrifici crudeli e nuove amicizie, Minami scoprirà che nulla accade per caso e che l’Amore è l’unica forza in grado di sconfiggere il Male.








Titolo: Dream. Il sogno delle fate
Autrice: Francesca Angelinelli
Serie: Dream – La trilogia delle fate
Editore: Self-Publishing
Genere: Fantasy Young Adult
Data di uscita: 1 Giugno 2016
Formato: cartaceo ed ebook
Pagine: 352
ISBN: 9788892610668
Prezzo: € 16,90 cartaceo / € 2,99 ebook
Link per l'acquisto: amazon

Oberon, re delle Fate, è stato imprigionato in un sogno dall'oscuro Gwyn up Nudd. Per liberarlo le regine Mab e Titania hanno un'unica via: trovare l'ultima Fata dei Sogni, un'ordinaria diciassettenne ignara della sua vera natura. Il Sogno delle Fate è il primo capitolo della trilogia fantasy Dream.


Sinossi:
Serena è una liceale come tante, gioca a pallavolo, vorrebbe andare all'università, è interessata fin dall'infanzia a un ragazzo e alle porte dell'estate desidera a tutti i costi partecipare al campeggio estivo organizzato dalla scuola, ma un problema che la perseguita fin dall'infanzia potrebbe impedirglielo, un problema legato ai suoi sogni. Ma sarà proprio nei sogni che la sua vita prenderà una nuova e inaspettata strada...


Quando ebbe aperto gli occhi dovette sbattere le palpebre più volte come per mettere a fuoco il panorama che aveva di fronte. Si trovava sulla cima di una leggera collina i cui fianchi, coperti di fiori colorati, degradavano verso una vasta pianura lussureggiante. Avrebbe potuto essere la campagna toscana, ma coi colori di un film di Bollywood. Serena era rapita e al tempo stesso smarrita. Oltre la pianura c’erano altre colline e boschi meravigliosi, come non li aveva mai visti. Tutto sembrava un dipinto o la scena di un film, poiché il sole era alto nel cielo, eppure non scottava. La brezza era fresca e profumata. Non c’erano api e altri insetti che potessero rivelarsi molesti, solo qualche farfalla era venuta a osservarla da vicino.
«È bellissimo» mormorò, prima di rendersi conto di non essere sola.
Si voltò, notando alcuni densi cespugli. Una morsa le prese lo stomaco, perché aveva la netta impressione di essere osservata.
«Chi c’è?» domandò, ma non ottenne risposta. Un fruscio le strappò un brivido e mosse un passo indietro. «Chi è là?» domandò di nuovo, e questa volta sentì che la sua gola si era riarsa.
Se quello era un sogno, si stava tramutando in un incubo. Dai cespugli spuntarono innumerevoli occhi rossi. Versi animaleschi e sibili striscianti si fecero largo nella quiete di quel paradiso.
Serena arretrò, ma prima che potesse decidersi a voltarsi e scappare, un manipolo di creature armate di lancia saltò fuori dal proprio precario nascondiglio. Erano piccoli e tozzi esseri di colori che sfruttavano tutte le sfumature dal grigio al verde, con indosso stracci di pelle che coprivano ben poco dei corpi tozzi ma muscolosi; avevano nasi enormi e pronunciati, e lunghe orecchie a punta simili a quelle del maestro Yoda che aveva visto nei vecchi film di Star Wars, anche se era abbastanza evidente che non avessero le sue stesse buone maniere.
In un attimo, infatti, lanciando un urlo seguito da ringhi e grugniti, la maggior parte imbracciò la propria lancia, mentre altri presero a far roteare la fionda che avevano tenuto fino a quel momento legata alla cintura. Un secondo grido scatenò l’attacco e Serena si coprì come poté il capo, mentre caracollava giù dalla collina inseguita da quegli esseri che la bersagliavano con sassi e lance.
Corse, corse più veloce che in qualsiasi allenamento, ma aveva notato che non c’erano ripari in quella pianura; nessun albero, nessuna casa. Le pietre cominciavano a raggiungerla, mentre già alcune lance avevano strappato i lembi della t-shirt che indossava. Si voltò, ma le creature sembravano determinate a raggiungerla. “E poi?” Un brivido l’attraversò. Che cosa le avrebbero fatto una volta catturata? Dubitava che quello fosse un bizzarro rituale per un invito a cena, a meno che lei non fosse la pietanza principale. Per cui aumentò il passo, si sforzò di correre ancora più veloce, facendo appello a tutto il fiato che aveva in corpo. Fino a che crollò, in una nuvola di soffioni bianchi, con le dita immerse nella terra scura.
“Sono spacciata” si disse, ma in fondo quello era solo un sogno. Sollevò il capo e vide avvicinarsi la masnada di creature urlanti. Tremò e serrò gli occhi. «Devo svegliarmi!»
«No, devi alzarti.» Era la voce di un ragazzo. Serena riaprì gli occhi e si guardò attorno in cerca di chi la stava esortando. «Devi alzarti e combattere.»
Sentì il sibilo di una freccia, poi l’urlo di una creatura che cadeva agonizzante. Spostò lo sguardo verso l’arciere e vide un’ombra scattare verso i suoi aggressori. Per un attimo rimase a bocca aperta ad ammirare la rapidità e la fluidità dei movimenti del giovane che sembrava nato per battersi contro quelle creature. Era armato di una lunga spada ricurva, che pareva uscita dal set de Il signore degli anelli, ma lungo i pantaloni tecnici da montagna aveva infilati numerosi coltelli di svariate misure e dimensioni. Sulle spalle inoltre portava arco e faretra, e purtroppo sul capo aveva un cappuccio verde che le impediva di vederne il volto.
«Alzati» ordinò di nuovo.
Serena tuttavia era confusa. Se quello era un sogno, o un incubo, perché stava immaginando di essere salvata da quel bizzarro ibrido tra Legolas e Arrow? Perché non stava immaginando Alessandro? Perché non poteva fare un sogno normale in cui il ragazzo che le piaceva arrivava in suo soccorso? Tra l’altro, lei detestava Arrow.







L'autrice:
Dopo aver frequentato corsi di scrittura creativa e essersi dedicata alla stesura di racconti, Francesca Angelinelli esordisce nel 2007 con i primi due romanzi di una serie fantasy orientale, Chariza. Il soffio del vento e Chariza. Il drago bianco, editi da Runde Taarn Edizioni. Sempre per Runde Taarn Edizioni nel 2009 pubblica il fantasy eroico Valaeria, ispirato al mondo della Roma tardo-antica.
Nel 2009 pubblica anche il paranormal romance Werewolf per Linee Infinite Edizioni.
Il 2010 è l’anno del suo ritorno al fantasy orientale con la raccolta Racconti di viaggio del monaco Kyoshi, vincitrice della seconda edizione del Premio di Narrativa Fantastica – Altri Mondi e edita da Montag Editore, e con la pubblicazione del primo volume della Serie delle Cucitrici, Kizu no Kuma. La cicatrice dell'orso, per i tipi di Casini Editore, primo volume del progetto Ryukoku Monogatari.
Negli anni alcuni racconti brevi sono pubblicati in riviste e antologie e dal 2013 decide di passare al selfpublishing, prediligendo il formato dell’ebook e rilanciando così la serie Ryukoku Monogatari dedicata al fantasy orientale con la nuova edizione, in un unico volume, del romanzo che l’ha lanciata, Chariza. Il soffio del vento.
Ad oggi ha al suo attivo numerose pubblicazione sia come selfpublisher che con case editrici. Dream. Il sogno delle fate è il suo primo romanzo young adult.


Link Utili:




Cosa ne pensate, carissimi?
Io ho già messo gli occhi su almeno un paio di opere, e voi?
Quali di questi libri v'ispira di più?





Release Party: "Il Signore delle Ombre" (Shadowhunters - Dark Artificies Vol. 2" di Cassandra Clare (Mondadori)



Cari astronauti,
Sono felice di annunciarvi che oggi esce (finalmente) il secondo volume della serie Shadowhunters - Dark Artificies!
Se come me avete letto "La signora della mezzanotte" ed eravate in ansia per il seguito, eccovi accontentati: non ci resta che festeggiare con questi estratti in anteprima e la possibilità di vincere un gadget attraverso il Giveaway!




Titolo: "Il Signore delle Ombre" (Shadowhunters - Dark Artificies Vol. 2"
Autrice: Cassandra Clare
Editore: Mondadori
Collana: Chrysalide
Genere: Urban Fantasy
Data di uscita: 19 Settembre 2017
Pagine: 660
ISBN: 978-8804678953
Formato: cartaceo ed ebook
Prezzo: € 19,90 cartaceo / € 9,99 ebook
Link per l'acquisto: amazon


Rinunceresti all’amore della tua vita per salvare la tua anima?


Sinossi:
Onore, senso del dovere, rispetto della parola data: questi sono i principi che guidano l’esistenza di ogni Shadowhunter. Oltre alla certezza che non esista un legame più sacro di quello che unisce due parabatai, compagni di battaglia destinati a combattere e a soffrire insieme. Un legame che mai e poi mai – questo dice la Legge – dovrà trasformarsi in amore.

Emma Carstairs sa bene che il sentimento che la unisce al suo parabatai, Julian Blackthorn, è proibito e che proprio per questo potrebbe distruggere entrambi. Sa anche che, per non rischiare la loro vita, dovrebbe scappare il più lontano possibile da lui. Ma come può farlo, proprio ora che i Blackthorn sono minacciati da nemici provenienti da ogni dove?

L’unica loro speranza sembra racchiusa nel Volume Nero dei Morti, un libro di incantesimi straordinariamente potente su cui tutti vogliono mettere le mani. Per questo, dopo aver stretto un patto con la Regina Seelie, Emma, la sua migliore amica Cristina, Mark e Julian Blackthorn partono alla ricerca del libro, affrontando mille insidie, imbattendosi in potenti nemici ben consapevoli che nulla è ciò che sembra e nessuna promessa è degna di fiducia.

Nel frattempo, a Los Angeles, la tensione crescente tra Shadowhunter e Nascosti ha rafforzato la Coorte, la potente fazione interna al Consiglio strenua sostenitrice della Pace Fredda e disposta a tutto pur di impossessarsi dell’Istituto.

Ben presto però un’altra, nuova minaccia si fa avanti, sotto le spoglie del Signore delle Ombre – il Re della Corte Unseelie -, che spedisce i propri guerrieri migliori sulle tracce dei Blackthorn e del libro. Con il pericolo ormai alle porte, Julian concepisce un piano rischioso che prevede la collaborazione con un personaggio imprevedibile. Ma per ottenere la vittoria finale sarà necessario pagare un prezzo che lui ed Emma non possono nemmeno immaginare, e che avrà ripercussioni su tutti coloro e tutto ciò che hanno di più caro al mondo.






L'autrice:
Cassandra Clare è nata a Teheran e ha vissuto i primi anni della sua vita in giro per il mondo con la famiglia, trascinandosi sempre dietro bauli di libri. Dopo aver lavorato come giornalista tra Los Angeles e New York, ora si è fermata a Brooklyn dove, per non farsi distrarre dai suoi gatti e dalla TV, scrive i suoi libri nei bar e nei ristoranti. La saga Shadowhunters ha appassionato milioni di lettori amanti del genere urban fantasy con oltre 36 milioni di copie vendute nel mondo. La saga ha ispirato un film per il cinema uscito nelle sale nel 2013 e una serie tv in onda nel 2016. Della serie "Dark Artifices" è uscito nel 2016 Signora della Mezzanotte. 


Vi ho incuriosito?
Tentate la sorte con questo Giveaway:

in palio, un segnalibro magnetico Shadowhunters!


Regole:
- Mettere la propria email SOLO nel form così che verrete contattati in caso di vincita.
- Essere follower dei blog partecipanti
- Commentare almeno cinque tappe.
- Seguire la pagina FB di Born to Read che è stata così gentile a mettere in palio un suo bellissimo segnalibro (quello in foto)
- Condividere l'iniziativa nei vostri social

Il Giveaway inizia oggi 19 Settembre e finisce il 22 Settembre; il giorno dopo sarà estratto il vincitore e contattato.



BLOG PARTECIPANTI:



Cosa ne pensate di questo romanzo?
Avete letto il precedente volume e/o seguite la serie Shadowhunters?
Fatemi sapere nei commenti e in bocca al lupo per il giveaway!





lunedì 18 settembre 2017

Recensione: "Dark Games" di Anna Carey (Newton Compton Editori)

Carissimi astronauti,
avevo letto questo libro per partecipare a una sfida letteraria, convinta che si trattasse di un urban fantasy mezzo distopico ma, almeno per quanto riguarda questo volume, non sono così convinta di etichettarlo sotto questo genere.
Per la sfida in questione ho scelto dunque di leggere un altro libro, ma questo titolo merita comunque attenzione, dunque eccomi qua!




Titolo: Dark Games
Autrice: Anna Carey
Editore: Newton Compton
Collana: Vertigo
Genere: Urban fantasy
Data di uscita: 3 novembre 2016
Pagine: 256
Formato: cartaceo ed ebook
ISBN: 9788854198029
Prezzo: cartaceo 7,90 € / 2,99 € ebook
Link per l'acquisto: amazon

Coinvolgente come Hunger Games
Adrenalinico come Divergent

Sinossi:
Una ragazza senza nome e senza memoria si sveglia sui binari della metropolitana e l’unica cosa che è in grado di ricordare è che qualcuno la vuole morta. Con sé ha solo uno zaino e un coltello e sul polso ha uno strano tatuaggio con un uccello nero. Sunny deve scoprire chi è davvero e perché qualcuno sta cercando di ucciderla. Sente che la sua vita è in pericolo e l’istinto le dice che deve darsi da fare per salvarsi. Non è facile riuscire a capire cosa stia succedendo. Probabilmente è in corso una caccia all’uomo… E la preda è lei.


Le recensioni e gli articoli di Universi Incantati

Essendoci il paragone con Hunger Games e Divergent, non ho potuto fare a meno di credere che questo libro fosse un urban fantasy/distopico; in realtà, però, almeno in questo primo volume spicca il genere giallo/thriller, mentre l'atmosfera distopica è ancora solo vagamente accennata.
Il nucleo della trama è risolvere il mistero riguardo la protagonista stessa che si ritrova distesa sui binari della metropolitana senza sapere perché lo sta facendo o come ci sia arrivata: la protagonista non ricorda nulla del suo passato, nemmeno il suo nome.
Probabilmente non è il primo romanzo che tratta di una crisi di memoria/identità, ma ciò che rende "Dark Games" particolare è prima di tutto lo stile della narrazione, poi il contesto che scatena questa perdita di memoria, ossia quella svolta che potremmo etichettare come distopia. Purtroppo, per evitare qualsiasi anticipazione che toglierebbe il gusto della scoperta, non posso pronunciarmi oltre con le mie considerazioni, ma vi basti sapere che ciò che coinvolge la protagonista non è un evento a sé stante ma una "pratica" globale; è stato qui che ho cancellato ogni dubbio sulla classificazione dell'opera. E' molto diverso dai distopici a cui ci siamo abituati attualmente: in Hunger Games e in Divergent era subito definita l'intera ambientazione e la società; qui invece non sappiamo proprio nulla, e siamo semplicemente chiamati a vestire i panni della protagonista come se ci fossimo noi al suo posto, in una narrazione che comporta l'uso della seconda persona, cosa rara a leggersi.






«Cos'è successo? Come sei arrivata qui?», chiede uno dei dottori mentre ti issano sopra la bachina.
Guardi i tuoi vestiti, osservi un corpo che ti sembra completamente sconosciuto. Il davanti della maglietta è intriso di sangue. Indossi jeans e scarpe nuove. I lacci sono rigidi, bianco fluorescente.
«Non lo so», rispondi, incapace di capire che ora o che giorno sia, incapace di
richiamare alla mente un solo dettaglio della tua vita. Esiste solo quel momento,
nient'altro.




Mi rendo conto che questo stile possa spiazzare (è stato così anche per me, all'inizio) ma trovo che questa scelta conferisca a "Dark Games" la capacità di distinguersi, così come la scelta d'incentrare la quasi totalità della trama sul mistero e sul tentativo di ricostruire la storia della protagonista come in un ottimo thriller, compreso il coinvolgimento della polizia. La ragazza non è una prescelta al ruolo di eroina, al contrario è una preda, continuamente costretta a fuggire dai suoi inseguitori senza sapere il perché l'abbiano presa di mira. "Dark Games" è un romanzo adrenalinico attraverso cui si percepisce il pericolo dell'essere eternamente esposto a un nemico sconosciuto, un romanzo che sa trasmettere la solitudine e l'insicurezza, perché nessun luogo sembra sicuro e nessuna persona sembra degna di fiducia. Eppure qualche alleato per la protagonista ci sarà, ma non sarà mai facile prevedere la reale onestà di questi personaggi nei suoi confronti.

"Dark Games" fonda le sue radici nel dubbio delle relazioni: quando non conosci te stesso, come puoi fidarti degli altri?
Ho trovato intrigante che si metta in dubbio persino la genuinità della protagonista; ciò porta il lettore stesso a chiedersi se stia leggendo la storia di un'innocente o di una delinquente.
A complicare situazioni ed emozioni c'è che si tratta di una ragazza molto giovane, per cui vi si può facilmente identificare il target Young Adult, soprattutto quando si tratta d'amore: uno appartiene ai flashback del passato, l'altro è quello attuale. Sia chiaro: se siete tra quelli che non amano i triangoli amorosi, vi tranquillizzo dicendo che il passato resta tale, almeno in questo volume, dunque non troverete interferenze e tormenti sentimentali di questo tipo.
In effetti, c'è poco sentimento in questo libro che preferisce di gran lunga l'azione. Mi ha sorpreso che del sentimento emerga soprattutto nelle figure adulte, persone che s'inteneriscono davanti a questa ragazza sola e indifesa e la guardano con un affetto quasi materno. Ma, ripeto, questi sentimenti si possono leggere tra le righe di una narrazione fluida, al cardiopalma, al punto che è impossibile fare pause tra un capitolo all'altro; in men che non si dica vi troverete alla fine del libro.

La storia contiene numerosi colpi di scena tra cui spicca quello finale.
Il romanzo sembra abbia ancora molto da offrire con quei frammenti di ricordi sparsi ancora da ricollegare, ma viste le premesse attendo con fiducia il volume successivo: la mia curiosità è stata appena stimolata!

Consigliato a chi è in cerca di una ventata d'aria nuova rispetto ai decantati Hunger Games e Divergent, e a chi non disdegna la mescolanza con il mistero, le investigazioni e l'adrenalina tipica dei generi giallo/thriller.


Il voto di Universi Incantati:




sabato 16 settembre 2017

Segnalazione: "SteamBros Investigations: L'armonia dell'imperfetto" di Alastor Maverick e L.A. Mely (DZ Edizioni)

Cari astronauti, buon sabato!
Dopo una settimana dai contenuti piuttosto vari, torno a trattare le segnalazioni!

Rubrica dedicata alle segnalazioni
di autori emergenti e case editrici
(per la tua segnalazione, scrivimi)

Si tratta di un romanzo di genere steampunk, primo di una serie, scritto a quattro mani.
Ho conosciuto uno degli autori (Alastor Maverick) nel corso dell'evento Altrofuturo a Montegridolfo, e il libro mi sembra davvero interessante, sia per l'ambientazione (steampunk, appunto), sia perché tratta anche il genere giallo/investigativo.




Titolo: SteamBros Investigations: L'armonia dell'imperfetto
Autori: Alastor Maverick, L.A. Mely
Editore: DZ Edizioni
Genere: Steampunk/Giallo
Data di uscita: 15 Febbraio 2017
Formato: cartaceo ed ebook
Pagine: 192 cartaceo / 150 ebook
ISBN: 97888-99845-08-5
Prezzo: € 14,90 cartaceo / € 2,99 ebook
Link per l'acquisto: amazon


Sinossi:
Il mondo è dominato dalla meraviglia dei motori a vapore e delle macchine elettriche. La gloria e il lusso appartengono ai ricchi e ai potenti che lasciano le classi meno abbienti a vivere nella miseria. In questo miasma di fumo e carbone emergono le menti più brillanti, siano esse volte al crimine o alla giustizia. Nicholas e Melinda Hoyt sono due investigatori privati, schierati al servizio della giustizia, fondatori dell'agenzia "Hoyt Brothers Investigations". Quando un apparente caso di suicidio porta a galla frammenti del loro passato, solo una grande dose di fortuna, intelligenza e vapore potrà far emergere la verità e salvargli la vita.


Il sorriso di Melinda andò allargandosi un altro po’ e, guardando di sottecchi il fratello, continuò a punzecchiare il capitano. «Forse anche quest'uomo aveva intenzione di “allontanarsi volontariamente”» affermò, per poi ruotare il volto verso il pubblico ufficiale. «Come successe per Emma trent’anni fa, vero?» dando così la stoccata finale. La mano sinistra di Nicholas andò ad avvolgere dolcemente l'avambraccio destro della sorella come a voler mettere un freno a quella sequenza di stilettate verso il capitano. Lo sguardo di Melinda si alzò al cielo per un istante ma poi diede ascolto al fratello e tornò a osservare il cadavere. Il colorito del capitano impallidì di diverse gradazioni dopo la sua ultima affermazione ma non vi fu il tempo di notarlo, poiché le successive parole di Mel riportarono l'attenzione di tutti sul corpo. «Non sono certo un medico ma credo che la direzione del proiettile e la posizione del foro siano incompatibili con un colpo auto inferto. Non siete d'accordo?» Sollevò gli occhi verso il medico legale, il quale si ritrovò senza rendersene conto ad annuire, mascherando in malo modo la sorpresa. Ed ecco il secondo gesto tipico dei fratelli Hoyt. Se è vero che quando la mente della maggiore iniziava a elaborare, ella si raccoglieva la treccia in un ordinato chignon, quando si accendeva quella del minore egli estraeva da una tasca interna della propria giacca un orologio da taschino. Lo era solo all'apparenza poiché bastava un gesto delle dita per aprirlo e trasformarlo in un monocolo di precisione, che era solito indossare per effettuare le proprie osservazioni.
«Non c'è dubbio che la pistola sia stata tenuta dritta durante lo sparo, vedete?» Indicò il giovane al medico, che stava scrupolosamente riportando ogni cosa sulla propria cartella. Non aveva fatto caso a quel particolare e stava senza dubbio operando delle correzioni a qualcosa di già scritto in precedenza. «Se uno impugna una pistola e intende spararsi coinvolgerà sicuramente il palato e la parte superiore del cranio. Non certo la giugulare. Il foro d'uscita si trova troppo in basso per trattarsi di un suicidio. Ne convenite dottore?» La domanda venne ovviamente posta in tono retorico e il dottore altro non poté fare che confermare la tesi di Nicholas.
«Hanno ragione…» balbettò timidamente il medico legale. «Il foro d'uscita è incompatibile con un suicidio» sentenziò infine mantenendo lo sguardo sul cadavere, incapace di guardare dritto negli occhi il capitano.
«Vi lasciamo alle vostre indagini» affermò Melinda drizzandosi nuovamente sulle gambe, sciogliendo lo chignon e lasciandosi ricadere la treccia alle spalle. «Non sia mai che ci incolpiate di far scomparire indizi e prove. Anche se lo trovo altamente improbabile visto che ciò che vediamo noi, a voi non salterà mai all'occhio.» Nicholas le lanciò un ultimo sorriso complice prima di incamminarsi verso l'uscita. Lei invece si fermò per qualche istante, fissando un punto non ben precisato della stanza. Un ricordo, un bagliore nei suoi occhi, una voce lontana riaffiorarono nella sua mente. Durò solo un istante poiché la voce del fratello spense quella scintilla richiamando Melinda alla realtà.
«Torneremo con calma quando la vedova si sarà tranquillizzata un poco» proseguì Nicholas, riponendo il monocolo-orologio mentre venivano accompagnati all'uscita dalla padrona di casa. «Perché ora lavoriamo per voi, corretto lady Bamminton?» La donna, non più nel fiore degli anni seppur evidentemente più giovane del defunto marito, acconsentì confusa e ancora stordita dagli eventi, mentre i due si incamminavano verso il loro sidecar parcheggiato sul vialetto. Partirono rombando e lasciando dietro di loro poco fumo e tanti sguardi. Sguardi di chi sapeva che sarebbero tornati ancora e ancora fino alla soluzione dell'enigma. 




Gli autori:
Alastor Maverick (1982) Da sempre appassionato di scrittura, col tempo sviluppa una predilezione per le ambientazioni steampunk. Si sente a proprio agio nel muoversi tra le costruzioni gotiche dell’epoca Vittoriana inserendo in essa tecnologie anacronistiche in grado di sconvolgere la storia così come la si conosce. Tra le sue conoscenze trova un valido supporto in un’amica che condivide le sue stesse passioni. Insieme  a lei da vita a un’idea che cresce fino a divenire romanzo. SteamBros Investigations – L’armonia dell’imperfetto.

L.A. Mely (1979) Nasce alla fine degli anni ’70. Fin da piccola ha sempre dimostrato spiccata curiosità e spirito di osservazione. All’età di 8 anni chiede a Babbo Natale una macchina da scrivere. Da allora nasce la passione per la scrittura. Dopo quindici anni di puro blocco creativo, conosce in un gioco di ruolo fantasy Alastor Naverick. Alastor ha il suo stesso sogno sepolto in un cassetto. Come lei ama scrivere, sogna di farne una professione, ma non è mai riuscito a trovare la giusta scintilla. Decidono di provare a creare qualche cosa a quattro mani. Scoprono di avere entrambi la stessa visione della lettura, entrambi scrivono per immagini. Per quanto siano completamente diversi  i loro stili si completano. Lui arriva dove lei manca e viceversa. La macchina degli SteamBros si mette in moto.


Link utili:




Cosa ne pensate, carissimi?
Avete parecchi contenuti per farvi un'idea, e considerando che non ci sono molti libri del genere in circolazione, che ne dite di provare a cimentarvi in questa lettura?
Fatemi sapere nei commenti!




venerdì 15 settembre 2017

5 Cose Che... #75: 5 Libri che spero vengano tradotti in italiano

Carissimi astronauti,
eccoci a un nuovo appuntamento con la rubrica ideata dal blog Twins Book Lovers.
L'iniziativa si svolge ogni venerdì, e ogni volta si tratta un argomento diverso; dai libri ai fumetti, dai telefilm ai film, talvolta anche canzoni e locations!
Vi ricordo che la partecipazione è libera e aperta a tutti; basta iscriversi QUI.





5 Libri che spero vengano tradotti in italiano
Premessa: sono talmente tanti i libri che vorrei leggere, già editi in italiano,
che non mi metto alla ricerca di quelli che ancora non sono approdati dalle nostre parti!
Salvo si tratti di serie o autori che conosco e seguo già.
Detto questo, stavolta sarà difficile arrivare a cinque scelte!


1. "The Legend of Zelda - Hyrule Historia" di Akira Himekawa e Shigeru Miyamoto


Di questa serie di videogiochi sono malata; la seguo fin da quand'ero bambina e nemmeno a 35 anni suonati mi sfiora l'idea di lasciarla. Ho qualsiasi cosa che la riguarda, dai manga alle guide strategiche in edizione limitata (queste ultime spesso in inglese), dalle colonne sonore alle action figures... persino un dvd giapponese e una pezza di stoffa con disegnato l'eroe Link! Insomma, non ho usato l'aggettivo "malata" a caso XD
Di tutti i libri che sono stati pubblicati riguardo l'universo Zelda, questo è l'unico ufficiale, che porta anche la firma del genio che l'ha creata, Miyamoto. I fan come me sbavano su questo tomo da quando l'hanno visto nel 2013, e nonostante in rete si trovino i pdf tradotti, i puristi fanatici come me non si accontentano di certo! Non a caso, non l'ho mai scaricato.
Questo è IL libro di The Legend of Zelda, e io lo voglio assolutamente nella mia lingua!
Dopo questo, tutti gli altri che scriverò nella lista saranno superflui.

Sinossi: Dark Horse Books and Nintendo team up to bring you The Legend of Zelda: Hyrule Historia, containing an unparalleled collection of historical information on The Legend of Zelda franchise. This handsome hardcover contains never-before-seen concept art, the full history of Hyrule, the official chronology of the games, and much more! Starting with an insightful introduction by the legendary producer and video-game designer of Donkey Kong, Mario, and The Legend of Zelda, Shigeru Miyamoto, this book is crammed full of information about the storied history of Link's adventures from the creators themselves! As a bonus, The Legend of Zelda: Hyrule Historia includes an exclusive comic by the foremost creator of The Legend of Zelda manga - Akira Himekawa!


2. "Unspoken" di Sarah Rees Brennan


Ho questo libro in lingua originale perché l'ho vinto grazie a un pacchetto giveaway: la trama mi ha subito affascinato, ma se potessi leggerlo in italiano credo che sarebbe più accessibile e magari lo avrei già fatto.
Si tratta di una trilogia fantasy-gotica-paranormal romance dalle premesse irresistibili, così come trovo irresistibile la copertina. Ad ogni modo, un giorno proverò a leggerlo in inglese: l'ho preso anche per mettermi alla prova... il problema è che se ci prendo gusto è finita!

Sinossi: Kami Glass is in love with someone she's never met—a boy she's talked to in her head since she was born. This has made her an outsider in the sleepy English town of Sorry-in-the-Vale, but she has learned ways to turn that to her advantage. Her life seems to be in order, until disturbing events begin to occur. There has been screaming in the woods and the manor overlooking the town has lit up for the first time in 10 years. . . . The Lynburn family, who ruled the town a generation ago and who all left without warning, have returned. Now Kami can see that the town she has known and loved all her life is hiding a multitude of secrets—and a murderer. The key to it all just might be the boy in her head. The boy she thought was imaginary is real, and definitely and deliciously dangerous.


3. "Fang Girl" di Helen Keeble


Anche questo libro l'ho vinto grazie al pacchetto giveaway sopracitato, e lo avevo scelto perché m'incuriosiva la trama vampiresca in chiave umoristica (la copertina è tutta un programma)! Leggendo la sinossi non sembra molto difficile da leggere in inglese, però, sempre per una questione di comodità, preferirei leggerlo in italiano!
Questo libro fa comunque parte del mio esperimento, per cui un giorno ci proverò... purtroppo (o per fortuna) tendo a rimandare perché ho comunque tantissimi libri da leggere già in italiano!

Sinossi: Sure, the idea of vampires is sexy, but who actually dreams of spending eternity as a pasty, bloodthirsty fifteen-year-old?
Not me.
Unfortunately, the somewhat psychotic vampire who turned me into a bloodsucker didn't bother to ask first. Now I'm dealing with parents who want me to vamp them, a younger brother who's convinced I'm a zombie, and a seriously ripped vampire hunter who either wants to stake me or make out with me. Not sure which. Oh and PS, none of my favorite fanfic prepared me to deal with vampire politics—which are looking pretty tricky based on the undead Elder trying to hunt me down.
What's a vampire-obsessed fangirl turned real-life fanggirl supposed to do?


4. "Into the dim" di Janet B. Taylor


Questo libro mi è capitato sotto mano per caso, ed essendo un'amante del genere viaggi nel tempo, la trama mi sta già facendo impazzire dalla curiosità! Esiste anche un seguito, "Sparks of Light", ed è proprio dalla brillantissima copertina di quest'ultimo (notata nel blog di Jessica, Loving Books) che ho scoperto l'esistenza di questa serie.

Sinossi: When fragile, sixteen-year-old Hope Walton loses her mom to an earthquake overseas, her secluded world crumbles. Agreeing to spend the summer in Scotland, Hope discovers that her mother was more than a brilliant academic, but also a member of a secret society of time travelers. And she's alive, though currently trapped in the twelfth century, during the age of Eleanor of Aquitaine. Hope has seventy-two hours to rescue her mother and get back to their own time. Passing through the Dim, Hope enters a brutal medieval world of political intrigue, danger, and violence. A place where any serious interference could alter the very course of history. And when she meets a boy whose face is impossibly familiar, she must decide between her mission and her heart—both of which could leave Hope trapped in the past forever. 


5. "Spindle Fire" di Lexa Hillyer


Un altro libro notato nel fantastico blog di Jessica Loving Books, che mi attira sempre con le sue challenge riguardanti le cover straniere. Stavolta sono protagoniste della storia due sorelle particolari, e la trama mi ricorda uno di quei fantasy classici, del tipo favolistico; mi ispira soprattutto perché incentrato sul legame famigliare, e non sulla solita storia d'amore.
Lo leggerei molto volentieri... in italiano!

Sinossi: Half sisters Isabelle and Aurora are polar opposites: Isabelle is the king’s headstrong illegitimate daughter, whose sight was tithed by faeries; Aurora, beautiful and sheltered, was tithed her sense of touch and voice on the same day. Despite their differences, the sisters have always been extremely close.
And then everything changes, with a single drop of Aurora’s blood, a Faerie Queen who is preparing for war, a strange and enchanting dream realm—and a sleep so deep it cannot be broken.
Perfect for fans of Sarah J. Maas and Leigh Bardugo, Spindle Fire is a tour-de-force fantasy set in the dwindling, deliciously corrupt world of the fae and featuring two truly unforgettable heroines.




Cosa ne pensate dei libri che ho scelto? Per caso li avete letti?
Ne abbiamo qualcuno in comune?
In caso contrario, quali sono i cinque libri che vorreste fossero tradotti in italiano?
Lasciate nei commenti le vostre opinioni in proposito e le vostre eventuali 5 scelte; se poi siete tra i blog partecipanti all'iniziativa, passo volentieri a curiosare! ;)

Nel gruppo di discussione Facebook "Blogger: 5 Cose Che " abbiamo deciso gli argomenti di settembre; eccoli qui di seguito.

22 settembre - 5 libri che ho letto da piccola e mi hanno avvicinato alla lettura
29 settembre - 5 libri che hanno cambiato il mio modo di vedere le cose






La mia serie Urban Fantasy / Paranormal Romance / Sci-Fi


Creative Commons License

Questo blog è sotto licenza Creative Commons.
Articoli e recensioni sono opera di Valentina Bellettini, mentre i diritti delle opere segnalate restano proprietà dei rispettivi autori e case editrici.

Le immagini ed i video contenuti nel blog sono in genere sotto lincenza Royalty free, oppure sono stati presi dal web, quindi considerati di pubblico dominio. Per qualsiasi problema di copyright contattatemi e le immagini saranno rimosse. Grazie per la collaborazione!
Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Universi Incantati partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it/it
Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate